Archivi categoria: Dal dopoguerra

I Miniassegni

Gentile e stimatissimo cliente, che mi guarda in cagnesco la mattina,                                         se in cambio non le do la monetina, che … Continua a leggere

Pubblicato in Dal dopoguerra | 1 commento

Giro ciclistico del Valentino 1947

  Il 29 maggio di questo anno l’edizione n.° 99 del Giro d’Italia si concluderà a Torino, con uno spettacolare arrivo al parco del Valentino. Questo meraviglioso punto verde negli anni del dopoguerra vide le sfide tra Fausto Coppi e … Continua a leggere

Pubblicato in Dal dopoguerra | Lascia un commento

Dumie n’andi

  “Dumie n’andi”  (muoviamoci, svegliamoci) era il motto gridato da Gianduja al carnevale 1947 di Torino, voleva essere uno slogan per la rinascita del paese, dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale. Capeggiava all’ingresso del padiglione della fiera dei vini, … Continua a leggere

Pubblicato in Dal dopoguerra | 1 commento

La Mille Miglia

Una domenica pomeriggio, con due amici, a parlare di automobilismo d’antan,  curiosando tra negativi, fotografie e file. Le foto, son quelle del mio archivio: Gran Premio del Valentino, Mille Miglia, Biella–Oropa, le classiche del dopoguerra. Gli amici sono Gigi Brandoli … Continua a leggere

Pubblicato in Dal dopoguerra | Lascia un commento

Austria – Italia 5 – 1

Austria – Italia, giocata a Vienna il 9 novembre 1947,  venne dopo la famosa  Italia –Ungheria, giocata a maggio al Comunale di Torino che vide la formazione azzurra, composta da 10 giocatori granata, solo il portiere, lo juventino Sentimenti IV, … Continua a leggere

Pubblicato in Dal dopoguerra | Lascia un commento

Paolo Paschetto

Tra le varie spese, che comporterà il passaggio dalle Provincie alla Città Metropolitana, ci sarà anche quella riservata ai nuovi loghi. Il 31 dicembre 2014, ad esempio, la Provincia di Torino ritirerà per sempre il suo gonfalone e con lui … Continua a leggere

Pubblicato in Dal dopoguerra | Lascia un commento

Ma Coppi …… era comunista?

  “Tute bale ca cuntavu cui d’la Demo”.   Così, alla mia domanda, rispondeva spesso il ciabattino. Coppi era nel fiore della giovinezza quando il Duce chiamò il popolo italiano alle armi da palazzo Venezia; era il 10 giugno 1940 e … Continua a leggere

Pubblicato in Dal dopoguerra | Contrassegnato , | Lascia un commento