Ugo, il Male e il diritto alla cazzata

Colpevole la bella serata passata con amici, dedicata a Ugo Tognazzi, assaggiando i piatti che amava cucinare il famoso attore, tornando a casa pensavo a questo personaggio e a quello che secondo me, è stato il suo più bello scherzo. Fedele al suo personaggio e al motto da lui inventato: “ rivendico il diritto alla cazzata” Tognazzi prestò la sua faccia agli autori del Male, rivista satirica nata verso la fine degli anni 70, grazie ad un idea di Pino Zac, Vincino e Vauro. Il marchio di fabbrica di questa rivista era la falsa prima pagina di un quotidiano (altro che  le fake news dei nostri tempi) ricordo benissimo che persino mio padre cascò in questo scherzo, quella volta che arrivai a casa  con una falsa copia de La Stampa, la prima pagina intitolava:  “Rivolta operaia alla Fiat” gli articoli, corredati da fotografie,  raccontavano di un caporeparto che aveva sorpreso in bagno due omosessuali in atteggiamenti scabrosi e da lì era partita la denuncia, gli operai per solidarietà coi due colleghi avevano iniziato la rivolta occupando gli stabilimenti, segregando capireparto e dirigenti. Leggendo la notizia, mio padre con tono da orgoglio operaio mi disse: “ lu savia che a saria capità” (lo sapevo che sarebbe successo).

Nell’estate del 1978 la Nazionale di calcio Italiana viene eliminata in semifinale ai mondiali di calcio in Argentina dall’Olanda, il giorno dopo il “Corriere dello Sport” titola a caratteri cubitali: “Annullati i mondiali, i giocatori dell’Olanda erano tutti drogati” le copie del falso Corriere dello Sport vanno esaurite in poche ore, Giorgio Tosatti, allora direttore del Corriere dello Sport, denunciò immediatamente il direttore del Male, che veniva spesso sostituito proprio per la mole di querele. Qualche mese prima infatti, proprio nel periodo del ritrovamento del corpo dell’Onorevole Aldo Moro (9 maggio 1978) il giornale La Repubblica, usci con in prima pagina il titolo: “Lo Stato si è estinto, il Presidente Leone lascia il Quirinale, chiusi Camera e Senato”, tutto questo disegnava un quadro apocalittico per la politica e lo Stato Italiano, naturalmente anche questo era un falso ideato dagli autori del Male, L’idea venne a un grafico, Marcello Borsetti, che mostrò alla redazione come, se la rivista veniva aperta e rigirata, il paginone centrale, mascherato da un qualsiasi quotidiano nazionale, diventava la nuova prima pagina del Male. In questo modo i “falsi” cominciarono a invadere le edicole di tutta Italia.

Ritornando a Ugo Tognazzi, fu lui stesso che accettò la proposta degli autori della rivista e decise di collaborare, erano gli anni di piombo, sulle Brigate Rosse pendeva il sospetto che fossero manovrate da un grande vecchio o perlomeno da una struttura strategica. Una mattina, piombò nelle edicole una notizia bomba: “Arrestato Ugo Tognazzi, è il capo delle BR” Sui falsi: Paese Sera, Il Giorno e La Stampa, uscirono le immagini di Ugo Tognazzi ammanettato e accompagnato dalle forze dell’ordine, nelle foto si vede Vincino vestito da poliziotto, Raimondo Vianello veniva accusato di essere nella direzione strategica delle BR, ma naturalmente quello che sconvolse migliaia di Italiani (prima di scoprire lo scherzo)  era l’immagine del noto personaggio ammanettato.

Il Male cessò le pubblicazioni nel 1982, personalmente ho sempre apprezzato quel genere di satira, anche perché, era spaventosamente “avanti” basti pensare al doping nel modo del calcio, oppure all’arresto di personaggi famosi come Enzo Tortora (1983) Mi rimane il pensiero, che c’è sempre molto da imparare dal passato.

Grazie per l’idea a Luisa, Sara, Mauro,Bruno e tutta la combriccola del Camaleonte

Annunci

Informazioni su labottegadelciabattino

Sono un curioso del XX secolo
Questa voce è stata pubblicata in Dal dopoguerra. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...